Advertisement
 
   
 
     
 
 

Statistiche

Utenti: 736
Notizie: 11123
Collegamenti web: 5212
Visitatori: 67525034
La festa dei Togni e dei Casartelli al Palasharp di Milano PDF Stampa E-mail
martedì 06 ottobre 2009

Una grande giornata , quella di ieri 5 Ottobre 2009, al Palasharp di Milano, il ‘palazzetto’ gestito da Divier Togni, figlio di Wioris Togni e Liliana Casartelli.

Una giornata indimenticabile all’insegna della famiglia. Delle famiglie Togni e Casartelli.

 

Divier è riuscito nella straordinaria e memorabile impresa di radunare i numerosi componenti di due delle più prestigiose famiglie del circo italiano.

E con loro parenti e amici per festeggiarli: i Niemen, i Codaprin, i Gerardi, i De Bianchi, gli Anselmi, gli Huesca, i Nicolodi, i Franchetti, solo per citarne alcuni…Poi tanti, tantissimi amici, ospiti, Vips, amici del circo, amici e basta, tantissimi complici di questo evento straordinario.

Divier, e suo fratello Holer, hanno accolto tutti nel loro ‘Palasharp’, il palazzetto dello sport di Milano, che nacque dopo il crollo del bellissimo palazzetto di San Siro, per il peso della neve nel 1985, a soli 9 anni dalla sua inaugurazione.

Il ‘Pala…’, che ha assunto varie denominazioni per gli sponsors dalla sua nascita: PalaVobis, PalaTucker, Mazda Palace…e ora PalaSharp, ha accolto eventi sportivi, spettacoli memorabili con i più grandi nomi dello spettacolo mondiale.

Il carissimo Roberto Pandini collaborava con Divier e si occupava delle installazioni e dei collaudi tecnici per gli spettacoli ed i concerti.

Peccato che ieri sera non è potuto venire…..ma era insieme a tutti noi! 

Una festa bellissima iniziata già in mattinata con l’arrivo di tantissimi circensi da ogni parte d’Italia e dal mondo intero.

Fiorenza Colombo Togni, la moglie del grande Darix, è partita da Teheran alle 3 del mattino, da sola, per esserci!

 

Era là, in Iran, con il figlio Davio ed il loro circo, ma non poteva mancare all’appuntamento di Milano, all’appuntamento con la storia della famiglia.

Una piccola, grande donna che ha chiuso lo spettacolo con il ‘suo canto del cigno’, come lei stessa l’ha definito: ‘o sole mio’ dal vivo, con grande professionalità e una gran voce per una donna di 86 anni! Non è certo mancanza di rispetto dire la sua età, ma solo grande ammirazione. Ha coinvolto tutti. Una standing ovation da brividi, al termine di uno spettacolo BELLO!

Bello perché sono arrivati Stiv e Rony, icariani di classe, in ‘Varekai’ dal suo debutto mondiale. Bello per Luciano, che ti brucia sempre salutandoti dicendo ‘Ciao, Bello’. Ma Bello è lui!

Un grande personaggio che anche ieri sera ha impreziosito la grande serata al Pala.

Che bravo!

Grandi onori per Flavio Togni, in pista con cavalli e cammelli. Che dobbiamo dire su Flavio? E’ sempre il grande artista che ben conosciamo.

Simpaticissimo Corrado Togni nelle riprese e in ‘ape dammi il miele’ in compagnia di Wioris de Rocchi e Franco Carnevale, ‘il lungo’, ‘il Principe’ del Florilegio.

E poi Elder Miletti e Mauro con i campanelli, all’Americano 20 anni fa!

Mike Togni e Manuela con la fantasia western.

I giovanissimi ‘Dede Larible’, bravissimo giocoliere; la cugina Lilian Paul Larible contorsionista; Ilaria Togni alla ‘rete aerea’, le verticali della bellissima Clio.

E che dire di Andrea Togni? Beh, proprio bravo ed elegante ai tessuti. All’Accademia d’arte Circense di Verona è un grande insegnante…ma è sempre un grande artista!

Simpatico come sempre Ottaviano ‘Otto’ Simili e un grande passo a due quello di Braian e Ingrid Casartelli. Emoziona sempre.

Lo spettacolo è iniziato con un bellissimo omaggio a chi non c’è più: Ferdinando ‘Nandino’, Willy, Alba, Bruno Togni, Lucina, Liliana, Jose, Leonida Casartelli, Darix e Wioris Togni…un saluto da parte dei giovani delle grandi dinastie italiane ai ‘grandi vecchi’, uno sguardo al passato all’insegna del futuro! Un bellissimo video realizzato da Roberto Guideri.

Uno spettacolo unico! Condotto da Andrea Giachi con Luciano Bello, curato da Alessandro Serena,  Tommy e Loris Cardarelli che l’hanno fatto filare senza sbavature. E non era facile!

Ma era iniziato fuori dal ‘Pala’ dove Holer ha dato il meglio di sé facendo rimanere in bilico ‘un bilico’ in pochissimi metri: un’accelerata e via su ‘due ruote’. L’atterraggio a pochi centimetri dal cancello. Un brivido e una grande emozione. Ed era solo l’inizio!

Una grande soddisfazione per chi ha voluto questa serata , forse irripetibile: Grazie Divier! Grazie Holer. E un  pensiero va ‘alla Liliana’, ‘al Wioris’ e a tutti i grandi delle famiglie che hanno fatto grande il circo italiano!     

Flavio           

 
< Prec.   Pros. >

Area Riservata

Amministratore
 
  C.A.de.C - Club Amici del Circo 2007