Advertisement
 
   
 
     
 
 

Statistiche

Utenti: 747
Notizie: 11035
Collegamenti web: 5212
Visitatori: 20170082

Syndication

Cavalli liberi in pista: è la compagnia equestre di Bartabas PDF Stampa E-mail
mercoledì 08 novembre 2017

'Ex Anima' è il quindicesimo spettacolo con gli animali, in scena a Parigi. Il regista: "Ogni sera faranno quello che devono fare, ma solo se lo vorranno. Perché non ci sono cavalieri o groom per guidarli"

PARIGI - L'audacia è mettere uno, due, dieci, venti cavalli in scena, e renderli attori. Unici. Assoluti. Imprevedibili. Senza cavalieri e senza sella, senza stallieri che ne impugnino le redini. Liberi. Dopo aver lavorato con i cavalli per trent'anni, adesso Bartabas lavora per i cavalli. Non è la stessa cosa. Si mette al loro servizio. Lungo quattordici spettacoli di teatro equestre i cavalli di Zingaro, la compagnia di Bartabas, hanno galoppato per il circo, il cabaret, su musiche coreane, indiane, tibetane, messicane, perfino su Stravinsky diretto dal vivo da Pierre Boulez. Hanno assecondato le danze di Carolyn Carlson. Adesso basta. In Ex Anima (repliche fino al 31 dicembre) quindicesimo e, chissà, forse ultimo spettacolo di Bartabas, sulla pista circolare ci sono soltanto meravigliosi quadrupedi.

I bipedi sono nel buio, vestiti in nero, quasi invisibili. Li intravedi a guardia delle entrate per proteggere i cavalli dalla tentazione di uscire anzitempo. Alle volte ascolti dei suoni acuti, che gli animali devono percepire in modo più importante degli umani. Ma gli attori sono loro. E si muovono quasi a ritmo su musiche dal vivo di un gruppo di fiati - indiani, cinesi, irlandesi, giapponesi - e percussioni. I quadri si susseguono, velocemente.

La prima scena è corale. I cavalli - tutti morelli con macchie chiare -  arrivano liberi sulla pista. Si scrutano, si provocano a vicenda, ma  poi, uno a uno, si getteranno a terra e si rivolteranno goduriosi nella sabbia. Questa sera rispetteranno i turni, le altre sere chissà.  Arriva in scena una coppia di arabi grigi, piccoli e nervosi. Argento vivo. Morsi, sgroppate, scarti e altre deliziose molestie. La bellezza indescrivibile della natura senza l'uomo. La selvaggia eleganza di uno degli animali più belli. L'unico tocco umano - l'unico evidente - è il tocco estetico. Bartabas ne è maestro. In una scena al galoppo si vedono ondeggiare lucentissimi mantelli di ogni colore, assemblati con maestria: il sauro dietro a un morello, il grigio con il baio. Criniere sciolte sempre pettinate, o raccolte in trecce, o anche completamente rasate.

C'è Van Gogh, che ha un orecchio solo e che è uno dei divi dello spettacolo; c'è il docile Angelo che si fa imbragare e sollevare in alto senza una protesta, e che poi ospiterà sulla groppa una decina di colombine bianche arrivate in volo; c'è il meraviglioso Zurbaran in un cilindro di luce blu, lui sì prigioniero di lunghe redini comandate nel buio da Bartabas, che esegue passi da alta scuola di equitazione come fosse solo .
 
"Creare uno spettacolo come questo è un rischio enorme, unico" dice Bartabas. "Il regista non ha alcuna presa sull'imponderabile. Mai mi sono trovato in un tale stato di incertezza. Ogni sera i cavalli faranno quello che devono fare, ma solo se lo vorranno. Perché non ci sono cavalieri o groom per guidarli". Appare, come sempre negli spettacoli di Bartabas, l'oca Coco. Fa un giro di pista tirando un carrettino con sopra un gallo impagliato e se ne va. La monta di uno stallone su una finta giumenta non riesce fino in fondo, mentre l'incontro tra un sauro chiaro e un dispettoso asino dallo stesso mantello è esilarante.  Ex Anima non dimentica il ruolo storico del cavallo nella vita dell'uomo. Entra un cavallone da tiro pesante, simbolo di fatica, con il suo attacco agricolo. C'è un quadro immobile come un campo dopo la battaglia. Cavalli e uomini stesi a terra, morti. Lupi (veri?) ne dilaniano le carni (finte) in una minacciosa luce rossa. Un omaggio alla fedeltà. Per non dimenticare uomini e animali uniti nel corso dei secoli da un medesimo terribile destino.

di Laura Putti

da repubblica

 
< Prec.   Pros. >

Fatti Riconoscere






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Area Riservata

Amministratore

Chi e' online

Abbiamo 1 visitatore e 1 utente online
 
  C.A.de.C - Club Amici del Circo 2007