Advertisement
 
   
 
     
 
 

Statistiche

Utenti: 719
Notizie: 11087
Collegamenti web: 5212
Visitatori: 20989274

Syndication

Il Circo trova casa agli Ex Magazzini Trasloca il Cedac PDF Stampa E-mail
mercoledì 11 ottobre 2017

La storia del circo trova spazio agli Ex Magazzini Generali. Inizia infatti da questo mese il progressivo trasferimento degli uffici del CEDAC (Centro Educativo di Documentazione Arti Circensi) dalla sede storica di via Garbini a quella nuova in via SantaTeresa presso gli Ex Magazzini Generali, in fase di ristrutturazione ad opera della Fondazione Cariverona.

Si tratta di un'area pensata per creare un grande polo culturale, nel quale sono già presenti, oltre a numerosi ordini professionali, anche l'Archivio di Stato di Verona e il Musalab - Museo archivio laboratorio Franca Rame Dario Fo.

 

La nuova sede del CEDAC, ospiterà oltre alla sezione bibliotecaria ed emerografica, anche i fondi e le collezioni conservati presso il Centro, con tutta la loro varietà documentaria. Obiettivo del Centro è quello di rendere progressivamente consultabile l'intero archivio, così da poter meglio supportare le ricerche e più in generale qualsiasi iniziativa, che aiuti a diffondere una maggiore comprensione della cultura circense, sfruttandone i numerosi ambiti di applicazione. Sarà inoltre possibile fissare visite guidate alla biblioteca e all'archivio documentario, così da conoscere la nostra attività e scoprire le nostre particolari collezioni.

 

 

Il CEDAC è nato nel 2003 dall’ANSAC (Associazione Nazionale Sviluppo Arti Circensi) per colmare una lacuna storiografica nell’ambito degli studi sugli spettacoli viaggianti, ed è disponibile per chiunque voglia studiare e approfondire questo genere artistico. E' diretto dalla fondazione dal regista e studioso Antonio Giarola. Attraverso la raccolta, la catalogazione e la digitalizzazione dei documenti, si cerca di scongiurare la dispersione di un patrimonio altrimenti a rischio. L’attività documentale ha portato alla costituzione di un archivio unico nel suo genere, che riunisce circa 20 collezioni, tra cui Alberini, Cervellati, Murillo, e di famose famiglie circensi, tra cui Casartelli, Togni, De Bianchi, Larible, Montico . L’assoluta specificità ed unicità è stata riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali che ha sostenuto l’apertura del Centro e, successivamente anche dalla Regione Veneto, attraverso la quale il CEDAC ha aderito al Polo Bibliotecario Regionale del Veneto che ha fornito il programma SOL (Sebina Open Library), che ha permesso la catalogazione dell'intera sezione bibliotecaria. Ulteriore riconoscimento è arrivato nel 2011 dalla FMC (Federation Mondial du Cirque), la quale ha inserito il CEDAC, quale unica struttura italiana, nell’ambizioso progetto WDL (World Digital Library), coordinato dalla Library of Congress di Washington.

Daniela Bruna Adami
 
da larena
 
< Prec.   Pros. >

Area Riservata

Amministratore

Chi e' online

Abbiamo 9 visitatori online
 
  C.A.de.C - Club Amici del Circo 2007